Centro Diurno Diversamente Abili "Airone"

Il Centro accoglie diversamente abili, anche psico-sensoriali, ed è autorizzato ad accogliere un massimo di 30 persone.

Si può fare richiesta di inserimento nel centro sia privatamente, attraverso una richiesta di inserimento diretta da parte del disabile o della sua famiglia, siaattraverso i servizi socio-sanitari e la PUA (Porta Unica di Accesso). Tali enti fanno la valutazione della possibile ammissione  in base ai criteri previsti dalla normativa, alle caratteristiche e ai bisogni della persona disabile. A tale valutazione concorre anche la relazione sociale inviata dall’assistente sociale del comune. In seguito il servizio riceve la richiesta d’inserimento dai servizi sanitari pubblici e dai servizi sociali e, valutata la fattibilità dell’accesso al Centro con i responsabili comunali, si può avviare il percorso di accoglienza incontrando la famiglia ed accompagnandola nella conoscenza degli spazi concreti del servizio, delle modalità di lavoro, delle attività svolte. L’équipe della struttura, attraverso apposite valutazioni, redigerà un piano socio-educativo e riabilitativo individualizzato che verrà condiviso con gli operatori e la famiglia.

L’ammissione definitiva al centro avviene attraverso un periodo di inserimento graduale, variabile a secondo dei bisogni del singolo disabile e della famiglia.

Centro Diurno Alzheimer "Le Dalie"

Si accede al Centro “LE DALIE” mediante la seguente procedura:

    • la UVA – Unità di Valutazione Alzheimer e gli altri servizi ospedalieri e territoriali specialistici (neurologici, psichiatrici, geriatrici) esprimono la diagnosi di demenza;

    • gli stessi servizi formulano la richiesta di accesso al servizio sociale professionale territoriale che attiva la UVM che elabora la SVAMA del caso, per l’accesso al Centro;

    • la UVM elabora il PAI e lo verifica periodicamente.

RSSA "Il Girasole"